Menu

Fassino incontri

Ed è per questo che ora è disposto almeno fassino incontri aprire la sua 'tenda' ad un nuovo confronto con il Pd. Il professore ha deciso che incontrerà l'emissario di Renzi, Piero Fassino, scommettere precedenti incontri di parlare con tutti gli attori di una ipotetica coalizione di centrosinistra, dal più probabile al meno probabile. E, alla luce del colloquio con Fassino incontri, non è escluso anche Renzi incontri l'ex premier prossimamente. Il rapporto tra Renzi e Prodi è sempre stato appeso ad un filo altalenante. A maggio il professore disse al Corriere della Sera di essere un "senza casa", accampato in una "tenda vicino al Pd". Dopo le sconfitte del Pd alle amministrative di giugno: L'ho già messa nello zaino". A settembre la tenda si era addirittura persa: Non ho nemmeno la ricevuta degli oggetti smarriti". Ma le aperture di Renzi sulla coalizione, che hanno strappato un giudizio positivo persino all'ex premier Enrico Letta, hanno rimesso Prodi in fassino incontri. Sulla "stessa carreggiata", fanno notare i suoi:

Fassino incontri Stock Picks

Che ci sta a fare il grissino? Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. L'ho già messa nello zaino". Il faccia a faccia era nell'aria da tempo e di fatto i dem adesso provano a corteggiare l'ex premier per spostare l'asse del Pd più a sinistra. Lady Etruria di Davide Vecchi Prezzo: Perché Renzi, anche questa settimana impegnato fino a domani sera sul treno elettorale in giro per l'Italia, non vuole attaccare Grasso e Boldrini. La coppia in questione e non solo loro ovviamente è la cristallina dimostrazione della libera interpretazione di questi due termini che dovrebbero rispondere a ben altre idee e comportamenti. È possibile sospendere in qualsiasi momento l'invio delle notifiche push selezionando il pulsante di disattivazione che sarà disponibile in questo menu. Ma il senso della vergogna non ce l'ha più nessuno in questo paese? Ma il punto non è fare una trattativa segreta, è cambiare.

Fassino incontri

Nov 16,  · Anche incoraggiato da questo incontro - ha concluso Fassino - proseguirò i miei colloqui con i diversi esponenti del centrosinistra". Da parte di Prodi invece non c'è stata nessuna dichiarazione. Fassino, su mandato di Renzi, sta cercando di superare i contrasti per recuperare l’unità. Una impresa difficile. In una settimana di incontri e contatti, l’ex segretario Ds ha collazionato una serie di pesanti no. Un pesante no, anche se non definitivo, è arrivato dal Mdp (Bersani, D’Alema, Speranza). PER APPROFONDIRE: matteo renzi, pd, piero fassino «Sto lavorando in queste ore a un'agenda di incontri con i segretari di partito e gli esponenti di tutto l'arco del centrosinistra. Ancora Fassino: “Vedremo quello che succederà, io mi confronto con tutti con la stessa disponibilità, gli accordi poi bisogna farli in due, dipende sempre dalla disponibilità dei miei interlocutori”.

Fassino incontri