Menu

Pierluigi bersani incontri di fassino

Il confronto tra noi è reso più necessario per la lunga comune storia che ci ha visto camminare insieme per tanti anni e, in particolare, nei sette anni in cui sei stato al mio fianco nella guida dei Ds e poi negli anni della tua segreteria a capo del Pd. Insieme abbiamo concorso con Romano Prodi a creare l'Ulivo. Insieme abbiamo guidato i Ds a fondare il Partito Democratico. Vi sono dunque buone ragioni perché noi si trans incontri toscana per evitare scelte da cui né l'Italia, né il Pd trarrebbero beneficio. Giustamente sottolinei quanto stia mutando il mondo intorno a noi, richiamando la necessità di non affrontare sfide nuove con arnesi vecchi. Tanto più quando le sirene del populismo penetrano con le loro melodie narcotizzanti anche nei territori sociali storicamente rappresentati dalla sinistra. Se mai dubbi sono stati sollevati sulla radicalità della sua carica riformatrice. E quando dici che occorre correggere le pierluigi bersani incontri di fassino fatte in questi ultimi anni, vorrei capire in che direzione. Tu da ministro hai messo in campo riforme e sai quanto ogni cambiamento si scontri con interessi radicati, pierluigi bersani incontri di fassino consolidate, rendite di posizione, istinti corporativi. Nessuna riforma è indolore e sempre suscita resistenze. Talora giustificate da limiti di impostazione o di applicazione che vanno correttima spesso no. Per stare ad un passaggio travagliato degli scorsi mesi, la riforma della scuola, mi chiedo: E questo non richiama la necessità di perseguire con chiarezza una strategia riformista, facendola crescere ogni giorno e rifiutando la comoda scorciatoia di assecondare ogni resistenza al cambiamento in nome di un consenso che, se fondato sulla conservazione, va nella direzione opposta a una politica di giustizia e di progresso?

Pierluigi bersani incontri di fassino Navigazione articoli

After the general election of he was Minister of Industry, Commerce and Craftmanship — and Minister of Transports — in the center-left cabinets of Prodi , D'Alema , Amato. Il 5 gennaio viene ricoverato d'urgenza all' Ospedale di Parma per una emorragia subaracnoidea e viene successivamente operato [7]. Di ogni scelta solo noi siamo arbitri e artefici. Archived from the original on 8 January E questa, per tutti, è l'ora della responsabilità: Articolo 1 - Movimento Democratico e Progressista dal In precedenza: Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo ; possono applicarsi condizioni ulteriori. URL consultato il 3 dicembre archiviato dall' url originale il 6 dicembre E comunque, poiché siamo tutti interessati a svolgere il Congresso, davvero è impossibile convenire su un percorso congressuale condiviso? Bene Comune alla Presidenza del Consiglio dei Ministri per le elezioni politiche del [32]. Un Congresso non si esaurisce nei suoi riti formali o burocratici, ma vive dei sentimenti, delle emozioni, delle passioni di chi vi partecipa. Consigliere della Lega resta seduto durante la commemorazione della Shoah: Bersani said he would try to form a government with the informal support of Five Star Movement.

Pierluigi bersani incontri di fassino

Pier Luigi Bersani (Italian pronunciation: [ˌpjɛr luˈiːdʒi berˈsaːni]; born 29 September ) is an Italian politician and was Secretary of the Democratic Party (DP), Italy's leading centre-left party, from to Bersani was Minister of Industry, Commerce and Craftmanship from to , Minister of Transport from to , and Minister of Economic Development from Deputy: Enrico Letta. L'odio di D'alema e Bersani contro Renzi è talmente persistente e rancoroso che nessuno potrà avvicinare le parti. Non ci sono motivi di merito (i fuoriusciti poi dovranno fare i conti con il. Piero Fassino, lettera a Pierluigi Bersani: "Fermatevi anche voi, nessuno ci perdonerebbe una scissione nel Pd " Piero Fassino L'Huffington Post Agf. A seguito dell'elezione Bersani ha inaugurato una serie di incontri con i leader dei partiti dell'opposizione: Antonio Di Pietro (IDV), Nichi Vendola (SEL), Pier Ferdinando Casini e Lorenzo Cesa (UDC), Emma Bonino e Marco Pannella (Radicali Italiani), Paolo Ferrero e Oliviero Diliberto (PRC-PDCI) per cercare un'intesa comune sulla conduzione.

Pierluigi bersani incontri di fassino