Menu

Ogni persona che incontri sta combattendo

Sabato e domenica la due giorni nella spianata di Guaratiba. Ah, da qualche parte dormiremo. Ancora non sappiamo dove, nei pressi di Casa Italia probabilmente, comunque nelle mani accoglienti dei brasiliani. Cercheremo di tenere tutti i ogni persona che incontri sta combattendo un diario da Rio, per condividere questa esperienza. Qui il link delle sensazioni prima della partenza: Raccontare sarà un modo per non tenere per noi stessi le sensazioni della GMG. È un altro filo diretto che si allaccia con tutti coloro che ci penseranno, pregheranno per noi e con noi. E allora si parte. Le mie aspettative sono racchiuse in tre parole. Tre parole pesanti, importanti. Mi aspetto che questa Giornata Mondiale sia un incontro di fede. Per me non è mai facile parlare di fede. Dopo il suo passo indietro, è Francesco a condurre questa stessa opera. A Rio mi aspetto di crescere nella fede, grazie alle parole del papa e al confronto con i giovani di tutto il mondo. Sento questa Giornata come un incontro con la storia.

Ogni persona che incontri sta combattendo Elenco blog personale

I sapienti dicono, o Callicle, che cielo, terra, Dei e uomini, sono tenuti insieme dalla comunanza, dall'amicizia, dall'ordine, dalla saggezza e dalla rettitudine: Essere genitore vuol dire preoccuparsi? Le GMG sono feste di popoli, festa del mondo. Di gran lunga la più grave e violenta accusa mossa alla filosofia viene da coloro che affermano di occuparsi di questioni filosofiche: Anzi, sono almeno tre. Si va oltre, si resta qui. Chiudiamo tutti gli ombrelli. Post più recente Post più vecchio Home page. Rimasero allora le due parti divise, uomo e donna, che costantemente vanno alla ricerca dell'altra metà. Spero davvero che riesca nel suo intento dichiarato, levare quanti più voti possibili nella mia regione a Silvio. Non so il peso quotidiano che sostenete, entrambe, non so se siete sole. Mi aspetto che questa Giornata Mondiale sia un incontro di fede.

Ogni persona che incontri sta combattendo

Ecco perché in un periodo storico di tristezza, crisi dei valori, instabilità socioeconomica oltre che politica, bisognerebbe prendersi del tempo per respirare, parlare, guardarsi negli occhi e mettere fine a quella subdola guerra che altro non è che “una guerra tra poveri”, una becera competizione quotidiana, uno sterile e nocivo arrivismo che si consuma nei luoghi di lavoro, nei palazzi del potere a discapito di . “Ogni persona che incontri sta combattendo una battaglia di cui non sai nulla. Sii gentile, sempre”. Così ora molte persone citano quella frase o una delle sue varianti, attribuendola al regista scomparso. È una frase del resto perfetta per Mazzacurati da tutti ricordato come persona a modo e gentile. La gentilezza sta alla morale come la kinesioterapia sta alla medicina: un massaggio dell’anima e dunque un modo di fare il bene tramite la dolcezza. (Emmanuel Jaffelin) La gentilezza dovrebbe diventare il modo naturale della vita, non l’eccezione. Ogni persona è un essere umano ed in quanto tale sta combattendo delle battaglie di cui spesso ignoriamo persino l’esistenza, magari chi si comporta in malo modo non se ne rende conto, ciononostante, questo non giustifica il suo comportamento.

Ogni persona che incontri sta combattendo